trovare location matrimonio

La “Grande Ricerca”

La “Grande Ricerca”

Qual è la cosa più difficile che abbiamo dovuto affrontare finora? Sicuramente la ricerca della location per il nostro matrimonio.

Chi ci è già passato lo sa, chi non ha ancora fatto questo passo, lo vedrà, ma per noi, la ricerca del posto perfetto dove celebrare le nozze è stata veramente un’impresa. Colpa mia, se devo essere sincera, soprattutto della mia insicurezza (Fosse stato per Giuseppe ci saremmo fermati al terzo, anzi, no, se ricordo bene al quarto!).

Insomma, la Chiesa non è stata un gran problema, la scelta era tra due ed esclusa una, perché occupata, abbiamo optato per l’altra (quale? Lo scoprirete presto sul nostro sito! ;-D )

La location invece … tutta un’altra storia -.-‘ .

Abbiamo visitato la prima location sabato 28 giugno 2014, un po’ per gioco, perché avevamo già iniziato a parlare di matrimonio, è vero, però l’attesa (della proposta ufficiale, naturalmente) si preannunciava lunga (premetto che già da tre anni lo trascinavo tra le Fiere più note del settore: Tutto Sposi, Sposi ma non solo, etc.).

Comunque, visto che il discorso iniziava ad essere serio, conoscendo la mia proverbiale indecisione, iniziammo a valutare le diverse opzioni, così da essere già pronti quando la decisione si sarebbe concretizzata (traduzione: quando si sarebbe deciso a farmi la proposta!).

Pensate che non avevamo neanche una data, sapevamo solo che volevamo fosse a dicembre, proprio in prossimità del Natale (festività che entrambi adoriamo per ovvi e noti motivi, vedi “La nostra storia” ndr. :-D), quindi iniziammo a richiedere preventivi per il 19 o il 20 dicembre 2015.

Da quel sabato, il mio (ora-lo-posso-chiamare-ufficialmente-così) futuro marito non ha più avuto pace: ogni fine settimana avevamo una location diversa da visitare e un appuntamento da rispettare.

Durante la settimana io ero l’addetta alla ricerca: matrimonio.it, matrimonio.com, nozzeclick.com , residenzedepoca.it, lemienozze.it non avevano più segreti per me (sono anche arrivata a trovarne una su google maps!) e ovviamente non mancavo di leggere le recensioni sui forum dei vari siti prima di telefonare e prendere un appuntamento. Poi, durante i week-end ci recavamo nelle location che in settimana avevo selezionato e che mi sembravano adatte al nostro matrimonio.  Ormai, quando ci vedevamo, la prima cosa che Giuseppe mi chiedeva era “Dove si va oggi?” e anche in famiglia non mancavano le battute.

Naturalmente qualche filtro ho dovuto necessariamente inserirlo, altrimenti, forse, staremmo ancora cercando.

La location doveva essere non troppo lontana, per via dei parenti più anziani che non avrebbero sicuramente avuto voglia di sobbarcarsi ore di viaggio in auto, adatta ad un matrimonio invernale, quindi escluse ville e/o giardini all’aperto (anche se vi confesso che tre ville le abbiamo visitate lo stesso!), con servizi di alta qualità (perché è fondamentale che la cucina sia di quelle da leccarsi i baffi) e poi elegante, sobria, versatile, nuova, romantica e che ci desse la possibilità di personalizzare il matrimonio al 100%, perché noi volevamo il cosiddetto “effetto wow”, semplice, no?!

E così, sabato dopo sabato, domenica dopo domenica, siamo arrivati a quota..18 location visitate (senza contare le telefonate e le richieste di preventivo via mail ad altre location che non abbiamo visto)! Giuseppe non credeva ci fossero così tanti posti nella nostra provincia, io sinceramente speravo ce ne fosse qualcuno in più, perché vi devo confessare che mi sono divertita un sacco (e anche Giuseppe, lo so, ma non lo ammetterebbe neanche sotto tortura! :-D).

Insomma, tra una troppo lontana, un’altra troppo piccola, quella con il proprietario antipatico, quella che “il nostro servizio non lo prevede (prrr)”, quella che sul sito è tutta un’altra cosa (complimenti ai fotografi) e quella già occupata (ebbene sì, ci è capitata anche questa con più di un anno di anticipo), sembrava non ci fosse nessuna location adatta a noi (non vi dico quando siamo andati a vedere le ville chiaramente adatte al periodo estivo, è lì che ho capito quanto Giuseppe mi ami e quanta pazienza abbia, ma io ero curiosa! -.-‘)

Ecco, col senno di poi, so che entrambi avevamo già scelto la nostra location perfetta alla quarta, Giuseppe lo aveva già capito, ma io, testarda, volevo scoprire, vedere, continuare (quella mi piaceva tanto, ma se ce ne fosse stata un’altra che mi sarebbe piaciuta di più e io per pigrizia non l’avessi vista me ne sarei pentita sicuramente, insomma, ci si sposa una sola volta e io volevo essere più che sicura!).

In conclusione, a dicembre (ecco perché dico che è il nostro mese) ci siamo fermati, e quando finalmente è arrivata la proposta ufficiale, il locale era già scelto!

E’ perfetto, ha tutto quello che desideravamo, non è troppo grande o troppo piccolo, possiamo personalizzare il ricevimento e anche il proprietario è simpatico, il che non guasta! Insomma, sono veramente felice della nostra scelta.

Quando si deve compiere una scelta così importante sono tanti i fattori che vanno considerati, ci si preoccupa di far star bene gli ospiti, di stupirli e non deluderli, delle distanze, dello stile della cerimonia, occorre capire l’atmosfera che si desidera creare, ma soprattutto bisogna ascoltare il proprio cuore.

Sembrerà una banalità, ma siamo noi sposi che dobbiamo lasciarci stupire per primi e soprattutto avere le idee chiare su quello che vogliamo (se non volete girare tanto come noi che ci siamo chiariti le idee proprio grazie ai nostri giri).

Il mio consiglio, comunque, è: divertitevi, che visitiate una location o 20 fatelo insieme e godetevi questi momenti magici!

Ps. Se scegliere la location è stato così complicato, figuriamoci quando dovremo procedere con l’assegnazione dei posti! -.-‘ Poi vi farò sapere!

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] giorno poi, quasi per caso, ci siamo ritrovati in giro a scegliere la location, naturalmente la prima domanda che ci ponevano era: “Quando vi sposate?” quindi […]

Lasciaci un messaggio

Scrivi un pensiero o un ricordo a
Gaia e Giuseppe

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *